Il Vittoriano

pubblicato in: Attrazioni gratuite, Itinerari | 0

 

Il Vittoriano è un monumento creato dopo la morte di Vittorio Emanuele II per celebrarlo e ciò è testimoniato dalla statua equestre alta 12 metri che lo rappresenta, anche se Vittorio Emanuele II fu seppellito al Pantheon. Ci vollero circa trent’anni per la sua costruzione, realizzata sopra il Campidoglio, e fu inaugurato nel 1911 sotto Vittorio Emanuele III.

 

Altare della Patria a Roma

 

Si tratta di un’opera colossale paragonata ad una torta nunziale, ad una macchina da scrivere, ad una dentiera, ecc., e tutte le sculture hanno dimensioni enormi. Quando la statua equestre uscì dalla fonderia e fu posta sull’altare, venne offerto un pranzo servito dentro la pancia del cavallo dove vi presero posto ben 21 persone.

 

Statua di Vittorio Emanuele II a cavallo

 

Poi cambiò nome e da Vittoriano fu chiamato Altare della Patria ove è seppellito il Milite Ignoto. Ma chi è il Milite Ignoto? Alla fine della prima guerra mondiale, vincitori e vinti cominciarono a contare i propri caduti molti dei quali erano purtroppo irriconoscibili oppure dispersi. Dunque le famiglie dei caduti vollero creare un simbolo da onorare in nome di coloro i cui resti non furono mai ritrovati. Nacque così il Milite Ignoto ovvero un combattente italiano senza nome, scelto da una donna di Trieste, tra un gruppo di militari caduti in battaglia e mai identificati. Le sue spoglie nel 1921 furono portate da Aquileia, in provincia di Udine, a Roma; le sue spoglie sono sempre vigilate da un fuoco acceso e da un picchetto di soldati. Il viaggio del Milite Ignoto durò cinque giorni, perché il treno che trasportava la salma veniva continuamente fermato dai cittadini che andavano con le famiglie a rendergli omaggio al suo passaggio. Furono cinque giorni di tregua politica durante i quali ogni parte riconosceva come propria quella salma e la raggiunta Unità d’Italia che doveva celebrare il Vittoriano, forse si raggiunse realmente in quel momento. Il vittoriano oltre ad accogliere la tomba del Milite ignoto, ospita il Sacrario delle Bandiere che merita una visita ed è gratuito.

È uno dei monumenti più fotografati d’Italia e l’ingresso è gratuito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.